Il fascino si unisce alla praticità quando si parla della scarpa Monk strap per uomo: si chiama così perché ricorda la chiusura tipica dei sandali dei monaci, pratica perché semplice da aprire e chiudere, ma anche affascinante per la sua particolare forma.

È la fibbia, quindi, a fare quel fascino particolare alla scarpa che fascia il collo del piede “avvolgendolo” come fosse uno stivale ma restituendo all’occhio un aspetto più elegante e raffinato. La fibbia è infatti, secondo la storia del costume e della moda, sintomo di prestigio.

Nonostante le sue origini semplici, derivando dai sandali dai monaci, questo tipo di scarpe era utilizzata dai nobili tra il Seicento e l’Ottocento.

Elegante sì, ma anche sportiva in base alla scelta dell’abbigliamento, la Monk strap per uomo è quindi una scarpa versatile e adattabile ad ogni tipo di stile.

Si trova in diverse versioni, ma naturalmente la fibbia è protagonista in ogni modello: può essere con fibbia doppia, semplice, tripla, in pelle liscia o decorata, scamosciata o ancora di vari colori.

Esistono modelli adatti per completi da giorno e per un look più casual, per esempio il modello in vitello bicolore daino e naturale ha una fibbia laterale ed è abbellita dalla frangia e da decorazioni in fiori o bucature. La versione più elegante è invece quella con doppia fibbia in vitello nero con punta decorata da bucature.

Il segreto della Monk strap è quindi la fibbia, è proprio quella ad esaltare l’eleganza o al contrario l’aspetto più sportivo e casual della scarpa a seconda della larghezza, della decorazione o del numero di fibbie.

Comments (0)