Le scarpe sono la ciliegina sulla torta di ogni outfit che si rispetti. Regine degli accessori, hanno bisogno di essere curate con estremo riguardo, per far sì che durino nel tempo preservando l’aspetto originario. Oltre a lucidi, spazzole e creme specifiche per la manutenzione delle parti esterne, uno strumento fondamentale a garantire longevità alle calzature è il tendiscarpe.

Dalla forma molto simile al piede, questo arnese presenta una parte più voluminosa che va inserita nella punta della scarpa e una porzione più ristretta che va sistemata dalla parte del tallone. Le due estremità sono collegate da un sistema a molla adattabile alle diverse misure delle scarpe. La funzione principale del tendiscarpe è quindi quella di mantenere la scarpa in forma quando non è calzata dal piede, facendo in modo che la pelle della tomaia resti sempre tesa mantenendo la sua forma originaria. Ogni volta che si sfilano i piedi dalle scarpe, infatti, la pelle della tomaia tende a scendere verso il basso per via della forza di gravità, con la conseguente formazione di increspature e piegoline.

I tendiscarpe di migliore qualità sono quelli realizzati in legno di cedro o faggio, poiché consentono di assorbire l’umidità che si accumula all’interno della calzatura con la sudorazione del piede, permettendole di respirare. Il legno di cedro, nello specifico, è particolarmente profumato, e funge anche da antibatterico naturale. Solitamente i tendiscarpe in legno presentano una funzionalità assai duratura, tuttavia è bene sostituirli nel momento in cui appaiono scoloriti e le parti metalliche risultano arrugginite, oppure se sviluppano un cattivo odore quando non inseriti all’interno della scarpa.

Oltre ai tendiscarpe in legno, che restano sempre i più convenienti in termini di rapporto qualità-prezzo, sul mercato esistono anche tendiscarpe in plastica, che non hanno misure specifiche ma un’indicazione di massima (small, medium, large), e soprattutto sono privi di potere assorbente.

È preferibile, quindi, investire in un buon tendiscarpe in legno, da utilizzare tutte le volte che si ripone nella scarpiera un paio di calzature di buona qualità, in modo da estenderne la durata nel tempo.



Comments (0)