Accessorio di punta di ogni look femminile che si rispetti, le scarpe giuste da indossare vanno scelte con sapienza. Per ogni tipologia di fisico e corporatura, infatti, esiste il modello più indicato di calzature da sfoggiare per valorizzarlo.

Vediamo insieme quali sono le tipologie di fisico femminile più diffuse e quali i modelli di calzature più indicati da portare.

La donna a mela presenta un fisico caratterizzato da una prominente pancetta, ma da gambe esili e piuttosto slanciate. Dovrebbe quindi evitare di indossare tacchi eccessivamente alti, nonché tacchi troppo sottili o al contrario troppo spessi. Particolarmente consigliati, in inverno, sono gli stivali con le stringhe.

La donna a pera presenta spalle strette, punto vita sottile e fianchi tondeggianti, con tendenza ad allargarsi. Per riequilibrare la sproporzione tra spalle e fianchi, quindi, molto indicati sono i tacchi décolleté, che conferiscono al fisico un aspetto equilibrato e armonico. Sconsigliati, invece, i tronchetti (o ankle boots), mentre molto indicati sono gli stivali che arrivano al ginocchio.

Alla donna banana, esile e magra, si consiglia invece di evitare i tacchi a spillo, che apparirebbero come un prolungamento di gambe già filiformi, e di preferire invece i cosiddetti stivali cuissardes, ovvero gli stivali che arrivano fin sopra il ginocchio.

Il fisico della donna clessidra presenta vita stretta, fianchi larghi e seno florido e prorompente. Per lei sono molto adatti i tacchi alti, che slanciano la figura; non quelli troppo sottili, però, per non creare disequilibrio con la sinuosità delle curve. Meglio quindi ricorrere a morbidi tacchi a cono e a stivali fino al ginocchio, che però non stringano troppo sui polpacci ma, al contrario, li valorizzino.

Infine, alle donne con la corporatura a triangolo invertito, in cui il peso non tende a confluire sulla parte inferiore del corpo, stanno particolarmente bene calzature come i tronchetti.

Comments (0)